LANGUAGE
NL / FR / EN / DE / IT



Christian Mertens

Markt 21
2450 Meerhout
België

Tel.: 014/30.13.33
Gsm: 0497/75.54.14

E-mail: mertenschristian@yahoo.com
BTW BE 772156424

Posizione



LIBERO

Visita:
www.por-no.be
www.dewijsheid.eu
www.re-bel.be
www.depri-up.be




 

Gesù

Il figlio di Dio

Si è scritto e sentito su Gesù Cristo, probabilmente su nessun altro come su di Lui. Si producono immagini, statue, quadri, musical, film…su di Lui, ma non è tramite tutto questo che Gesù si è avvicinato di più a noi. Il suo aspetto non è importante ma Egli è stato un uomo eccezionale e contemporaneamente anche Dio. Il suo influsso è fino ad oggi maggiore di quello di chiunque altro. Gesù è l'unico uomo che è nato da una vergine. Il suo nome era Maria. Poco dopo l'annunciazione di un angelo Maria scoprì che nel suo corpo era avvenuto un miracolo. Era in attesa di un bimbo che non aveva un padre umano. Dio aveva portato la vita di Suo Figlio dal cielo nel ventre della vergine Maria. La Bibbia dichiara: “ma, quando è venuto il compimento del tempo, Dio ha mandato suo Figlio, nato da donna” (Galati 4:4). Dunque prima che Gesù nascesse come uomo in carne e sangue sulla terra, Egli era già vissuto come Figlio di Dio in cielo. Gesù parlò spesso dell'elevata posizione che Egli aveva ricoperto in cielo. Egli disse ai Suoi ascoltatori: “Che sarebbe dunque se doveste vedere il Figlio dell'uomo salire dove era prima? ” (Giovanni 6:62)
Egli viene chiamato contemporaneamente ‘Unigenito' di Dio, come pure Suo ‘Primogenito'
Giovanni 1:14 : “E la Parola si è fatta carne ed ha abitato fra di noi, e noi abbiamo contemplato la sua gloria, come gloria dell'unigenito proceduto dal Padre, piena di grazia e di verità.” Giovanni 3:16 : “Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.”
Ebrei 1:6 : “E ancora, quando introduce il Primogenito nel mondo, dice: «E lo adorino tutti gli angeli di Dio».” La Bibbia spiega che questo Figlio con Dio il Padre e lo Spirito Santo concorrono nella creazione di tutte le altre cose.
Colossesi 1:15,16 : “Egli è l'immagine dell'invisibile Dio, il primogenito di ogni creatura, poiché in lui sono state create tutte le cose, quelle che sono nei cieli e quelle che sono sulla terra, le cose visibili e quelle invisibili: troni, signorie, principati e potestà; tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui.”
 
 
Gesù Cristo disse al governatore romano Ponzio Pilato: “Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per rendere testimonianza alla verità.” (Giovanni 18:37) Gesù Cristo ha operato una quantità di miracoli e guarigioni per aiutare la gente, ma anche per far vedere che Egli era il Messia.
Egli disse ai suoi discepoli: “Il mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato e di compiere l'opera sua” (Giovanni 4:34)
Gesù Cristo venne ad offrire la sua vita per salvarci dalla collera di Dio.
L'apostolo Paolo disse: “Molto più dunque, essendo ora giustificati nel suo sangue, saremo salvati dall'ira per mezzo di lui.” La ragione più importante per cui Gesù venne sulla terra fu dunque morire per i nostri peccati egli disse: “Poiché anche il Figlio dell'uomo non è venuto per essere servito, ma per servire e per dare la sua vita come prezzo di riscatto per molti.” (Marco 10:45) Il prezzo del riscatto è ciò che consente la liberazione di qualcuno che è tenuto prigioniero. E' ciò che viene pagato perché non perda la vita. La perfetta vita umana di Gesù fu offerta per ottenere la liberazione dell'umanità dalla schiavitù del peccato e dalla morte. (1 Pietro 1:18,19):
“Sapendo che non con cose corruttibili, come argento od oro, siete stati riscattati dal vostro vano modo di vivere tramandatovi dai padri, ma col prezioso sangue di Cristo, come di Agnello senza difetto e senza macchia.” (Efesini 1:7) “In Lui abbiamo la redenzione per mezzo del Suo sangue, il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia.”
 
 
Perché la liberazione era necessaria?
Dio aveva donato ad Adamo ed Eva, la prima coppia umana, santità e felicità. Adamo ed Eva erano, dunque, senza peccato e vivevano in un bellissimo giardino, chiamato “Il giardino dell'Eden”. C'erano molte diverse specie di alberi nel giardino e una di queste era chiamata “l'albero della conoscenza del bene e del male”. Dio ordinò loro in particolare di non mangiare
da quell'albero e li ammonisce: “Mangia pure liberamente di ogni albero del giardino; ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare, perché nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai.” (Genesi 2:16-17) Eva mangiò comunque da quell'albero e fece in modo da indurre anche il suo uomo Adamo a trasgredire il divieto di Dio. A causa di questa disobbedienza a Dio, venne il peccato nel mondo e l'uomo si separò da Dio. L'uomo era ora spiritualmente morto e cominciò a deperire fisicamente a causa del peccato. Com'era possibile che attraverso il sacrificio della vita di Gesù tutti gli uomini sarebbero stati liberati dalla schiavitù del peccato e dalla morte? Ha a che vedere con una premessa nella Legge di Dio per la nazione d'Israele, e cioè che una vita deve essere data per una vita. (Esodo 21:23) “Ma se ne segue danno, darai vita per vita,” e (Deuteronomio 19:21)” L'occhio tuo non avrà pietà, ma sarà: vita per vita, occhio per occhio, dente per dente, mano per mano, piede per piede.” Gesù Cristo diede la sua perfetta vita sulla croce per liberare l'umanità dalla morte. (1 Pietro 1:18,19) “sapendo che non con cose corruttibili, come argento od oro, siete stati riscattati dal vostro vano modo di vivere tramandatovi dai padri, ma col prezioso sangue di Cristo, come di Agnello senza difetto e senza macchia,“ e (Efesini 1:7) “in Lui abbiamo la redenzione per mezzo del suo sangue, il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia.” Gesù diede la Sua vita per dare a noi una nuova vita e per ricomprare ciò che Adamo ed Eva avevano perduto.
 
Le angosce e le pene del Figlio di Dio non erano paragonabili a nulla. Nessuno ha mai sofferto come quest'uomo. Nessuno ha mai meritato meno la sofferenza e tuttavia ha avuto tanto da sopportare. L'unico uomo nella storia che non meritava di soffrire, ha sofferto di più.”Egli non commise alcun peccato e non fu trovato alcun inganno nella sua bocca.” (1 Pietro 2:22) Nulla fra le sofferenze di Gesù era una punizione per i Suoi peccati. Gesù aveva nel Suo infinito potere ogni diritto di vendicarsi, ma non ne ha fatto alcun uso. Gesù dice: Pensi forse che io non potrei adesso pregare il Padre mio, perché mi mandi più di dodici legioni di angeli?” (Matteo 26:53) Le torture di Gesù erano insopportabili, i soldati giocavano con Lui il loro gioco. Lo legarono e lo colpirono con i pugni e Gli venne premuta una corona di spine sulla testa. Quando fu appeso sulla croce gridò: “Dio mio, Dio mio perché mi hai abbandonato?” (Matteo 23:46 e Marco 15:34) In quel terribile momento Dio si girò dall'altra parte del Suo amato Figlio, che allora morì, subì la separazione da Dio. Nessuno sarà mai così solo come Gesù là sulla croce.
Abbandonato dai suoi amici e da Dio. La punizione per i peccati di altri fu completamente pagata tramite l'orribile morte del Figlio di Dio. Tre giorni dopo Gesù fu resuscitato. Così Dio mostrò potentemente che considerava la morte di Suo Figlio al posto dei peccatori un completo e perfetto indennizzo per la punizione dei peccati. Gesù restò ancora quaranta giorni sulla
terra per dimostrare che era vivo e poi tornò in cielo (Atti 1:3) Ad essi, dopo aver sofferto, si presentò vivente con molte prove convincenti, facendosi da loro vedere per quaranta giorni e parlando delle cose riguardanti il regno di Dio.” Là Egli è di nuovo come Figlio di Dio e tornerà al tempo opportuno.
 
Il ritorno di Gesù Cristo
Anche se non conosciamo di preciso il tempo del ritorno di Gesù Cristo, sappiamo, però, che tornerà presto. Gli indizi descritti nella Bibbia lo provano. Il periodo per il ritorno di Gesù può essere diviso in due fasi. La prima fase comporterà i gemiti della mancanza d'aria e la seconda fase sarà la grande tribolazione.
Questi sono i diversi indizi:
  • Un incremento di numerose guerre, ora qui ora là
  • Un incremento di catastrofi naturali, grandi terremoti, alluvioni, ecc.
  • Carestie ed epidemie.
  • Enormi empietà: decadenza morale, preferenza per il male che per il bene; l'amore nella maggior parte degli uomini si raffredderà.
  • Attenzione ad Israele e al popolo ebraico. Gli Ebrei sono sparpagliati in tutti i confini della terra. Ma la Bibbia ha predetto che negli ultimi giorni Dio riporterà il Suo popolo nella propria terra. La città Gerusalemme è anche un importante segno della fine. Gerusalemme fu costruita circa 1900 anni fa da pagani (non-ebrei). Ma nel 1967 gli Ebrei riebbero la città di Gerusalemme e ora è governata dagli Ebrei.
Nella seconda fase, la grande tribolazione, comparirà un pericoloso leader. La Bibbia dice in 2 Tessalonicesi 2: 3+9-10 “Nessuno v'inganni in alcuna maniera, perché quel giorno non verrà se prima non sia venuta l'apostasia e prima che sia manifestato l'uomo del peccato, il figlio della perdizione, La venuta di quell'empio avverrà per l'azione di Satana, accompagnata da ogni sorta di portenti, di segni e di prodigi bugiardi, e da ogni inganno di malvagità per quelli che periscono, perché hanno rifiutato di amare la verità per essere salvati.”
 
Le crescenti crisi e la disperazione d'oggi giorno sono conformi alle circostanze profetizzate, che secondo la Bibbia condurranno ad una mondiale assunzione di un governo totalitario del mondo intero e ad un dittatore mondiale, che la Bibbia chiama l'anticristo.
Guardiamo per esempio alla Germania dopo il 1930: una crescente crisi economica, maggior uso di droga (cocaina) e un fiorire dell'occultismo crearono un'atmosfera demoniaca che era alla base della designazione di un leader demoniaco: Hitler. Così possiamo notare ai nostri tempi un'enorme fioritura dell'occultismo (occultismo è proprio la dottrina del soprannaturale che non viene da Dio ma dal diavolo)
 
Gesù Cristo ci ha messo in guardia dagli inganni.“Perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e miracoli tanto da sedurre, se fosse possibile anche gli eletti.” (Matteo 24:24)

In seguito a questi terribili avvenimenti della grande tribolazione Gesù tornerà sulla terra con grande potere e tanta gloria. “Infatti, come il lampo esce da levante e sfolgora fino a ponente così sarà la venuta del Figlio dell'uomo.” (Matteo 24:27) Il Figlio dell'uomo viene dalle nuvole del cielo.
 
Gesù Cristo.
* Gesù è il Figlio di Dio
«Tu sei il mio amato Figlio, in te mi sono compiaciuto!”. (Luca 3:22)
 

*Gesù è anche Dio
“Nel principio era la Parola e la Parola era presso Dio, e la Parola era Dio.” (Giovanni 1:1)
“ E la Parola si è fatta carne ed ha abitato fra di noi.” (Giovanni 1:14)
 

* Gesù è il nostro salvatore, poiché è morto per tutti i peccati.
“Cristo Gesù uomo, il quale ha dato se stesso come prezzo di riscatto per tutti.” (1Timoteo 2:5-6)
 

* Gesù perdona i vostri peccati
«Figliolo, i tuoi peccati ti sono perdonati!» (Marco 2:5)
“E voi sapete che egli è stato manifestato per togliere via i nostri peccati; e in lui non vi è peccato. ” (1 Giovanni 3:5)
 
* Gesù è venuto nel mondo per annientare le opere del diavolo.
La Bibbia dice: “per questo è stato manifestato il Figlio di Dio: per distruggere le opere del diavolo.” (1 Giovanni 3:8) Satana ha tenuto prigionieri gli uomini attraverso il peccato ma Gesù mise fine con la Sua morte ai diritti di Satana su di noi. Gli uomini adesso possono scegliere. Se scelgono Gesù Cristo come loro Signore, saranno liberati dal potere di Satana.
 

* Gesù battezza con lo Spirito Santo
Gesù infuse lo Spirito Santo agli apostoli.
Gesù infonde ancora adesso lo Spirito Santo a ciascun cristiano rinato. Egli battezza con lo Spirito Santo.
 

* Gesù morì e resuscitò dalla morte
“Ma Gesù, emesso un forte grido, rese lo spirito. La mattina del primo giorno della settimana, molto presto, vennero al sepolcro al levar del sole. è risuscitato, non è qui.” (Marco 15:37 + Marco 16:2,6)
 

* Gesù nostro Mediatore
Un Mediatore è qualcuno che prega per un altro. Gesù prega per noi e ci difende. “per cui egli può anche salvare appieno coloro che per mezzo suo si accostano a Dio, vivendo egli sempre per intercedere per loro. ” (Ebrei 7:25)
 

*Gesù è la via, la verità e la vita
C'è solo una via fino a Dio, il Padre: Gesù Cristo. Chi vuol bene a Gesù Cristo ama anche Dio, il Padre, poiché il Padre e Gesù Cristo (e naturalmente lo Spirito Santo) sono uno. Chi non crede in Gesù Cristo non crede neppure nel Padre, perché Lui ha inviato Gesù Cristo. Chi rinnega Gesù appartiene all'anticristo. O sei pro o contro Gesù, non esistono vie di mezzo! Stai dalla parte di Dio o di Satana! Per accostarti a Dio devi seguire Gesù. “Gesù gli disse: 'Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.'” (Giovanni 14:6)